Achtung! Banditi!

Achtung! Banditi!

La guerra partigiana a Genova e nell’Appennino Ligure dall’organizzazione clandestina in città e nelle fabbriche fino alla battaglia aperta sui monti. Una pericolosa missione viene affidata a un gruppo di partigiani che opera nel retroterra genovese: prelevare armi da una fabbrica di Genova. In un punto determinato i partigiani dovrebbero incontrare una staffetta che ha delle precise istruzioni, ma la staffetta viene uccisa dai tedeschi. I partigiani trovano il suo corpo esanime sulla strada. Malgrado ciò, tentano ugualmente l’impresa. Nella villa di un diplomatico, dove gli uomini si sono installati, due capi riescono a procurarsi degli abiti migliori. Rivestitisi, penetrano in città e dopo diverse peripezie riescono a prendere contatto con i capi della Resistenza. Una volta in possesso delle informazioni che cercavano, raggiungono una fabbrica in periferia dove si trovano nascoste le armi. Mentre stanno prendendo accordi per il prelevamento, la fabbrica è invasa da truppe tedesche, venute a smontare le macchine per spedirle in Germania. Gli operai iniziano l’ostruzionismo e intanto i tedeschi presidiano la fabbrica. Durante la notte i partigiani tentano di impadronirsi delle armi ma vengono attaccati dai tedeschi. Quando i partigiani e gli operai stanno per essere sopraffatti, giungono alcuni reparti di alpini, che costringono i tedeschi a ritirarsi.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)