Auguri a Carlo Lizzani, protagonista del 24° evento speciale di Pesaro

Auguri a Carlo Lizzani, protagonista del 24° evento speciale di Pesaro

Sabato 3 aprile è il compleanno di Carlo Lizzani. Compie 88 anni, anni in cui ha assorbito la storia del nostro paese e del cinema italiano, per poi restituirla attraverso un’infaticabile attività di operatore culturale e una filmografia ricca ed eclettica che è divenuta lo specchio del Novecento. Dal 20 al 28 giugno la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro festeggerà il regista con un Evento Speciale che proporrà tutti i suoi film, un convegno di studi e un libro monografico, e ospiterà, in anteprima mondiale, una sorta di “Viaggio nel Novecento” per immagini realizzato dallo stesso Lizzani, che sarà presente al festival.

Da Achtung banditi! del 1951 fino all’ultimo film, Hotel Meina, del 2007, la longevità artistica, l’elasticità rispetto alla nozione di autore, la frequentazione dei generi più diversi hanno fatto del cinema di Carlo Lizzani un ricco compendio attraverso cui analizzare, oltre alla Storia italiana, anche le tipologie, le fonti, i modelli produttivi, le dinamiche industriali e culturali del film.

Carlo Lizzani ha rivisitato il fascismo e l’antifascismo con film come Achtung banditi!, Il sole sorge ancora, Il processo di Verona, Mussolini: ultimo atto e Hotel Meina; ha riflettuto sul comunismo con Bucharin, Un’isola, Caro Gorbachov, sulla corruzione con Roma bene, sul terrorismo con Kleinhoff Hotel. Ha offerto una nuova chiave di lettura a opere letterarie come Cronache di poveri amanti di Pratolini, La vita agra di Bianciardi, Fontamara di Silone e Celluloide di Pirro. Ma sul grande schermo ha saputo portare anche la commedia (Lo svitato, Il carabiniere a cavallo), il thriller (La casa del tappeto giallo), il film-cronaca (Mamma Ebe), il western (Requiescant) e il poliziesco (Banditi a Milano), mentre sul piccolo ha proposto una riflessione, sotto forma di documentario, su alcuni momenti e personaggi politici e cinematografici cruciali per la nostra storia.
Il lungo percorso di Lizzani "attraverso il Novecento" (come s’intitola una sua raccolta di scritti, una sorta di diario dall’interno del cinema italiano) ha fatto dunque conoscere uno spaccato dell’Italia dal ventennio fascista all’odierna età della televisione. Ma ha anche lasciato un segno indelebile nella cultura, nella politica e nell’industria cinematografica italiana, grazie al rilancio della Mostra del Cinema di Venezia, che ha diretto dal 1977 al 1982 rinnovandone contenuti e modalità organizzative, occupandosi di restauro e presiedendo, per alcuni anni, l’Associazione Nazionale Autori Cinematografici.
Facciamo i migliori auguri, dunque, al maestro Lizzani, e vi diamo appuntamento dal 20 al 28 giugno per ripercorrere con lui la sua carriera e viaggiare attraverso il Novecento politico e cinematografico italiano.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)