Avanfestival: Rossini secondo Lina Job Wertmüller

Rossini secondo Lina Job Wertmüller con un inedito Elio attore in Ultra HD 4K per l’Avanfestival della 50. Edizione. Ma anche la via del documentario, Primo Levi a Pesaro e storie di migranti

PESARO, 21 Giugno 2014 - Domani si avrà un primo assaggio della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, che si svolgerà a Pesaro dal 23 al 29 giugno, con le proiezioni dell’Avanfestival, tutte dedicate al documentario.
Nel pomeriggio verranno proiettati infatti due doc engagé: alle 17 sarà presentato, alla presenza di Massimo Raffaelli, L’interrogatorio. Quel giorno con Primo Levi di Alessandro e Mattia Levratti, Ivan Andreoli e Fausto Ciuffi. Il documentario, presentato in anteprima proprio a Pesaro, è prodotto dalla Fondazione Villa Emma in collaborazione con la Biblioteca Archivio Vittorio Bobbato di Pesaro e l’Istituto di Storia Contemporanea della provincia di Pesaro - Urbino e l’ANPI di Pesaro, con il contributo dell’Assemblea Legislativa della regione Emilia Romagna e della Banca di Pesaro. Nel maggio 1986 Primo Levi incontra proprio a Pesaro insegnanti e studenti delle scuole superiori e risponde a numerose domande sulla sua vita e sull’attività letteraria. Il documentario riporta alla luce 27 anni dopo le immagini di quella giornata, accompagnato dai ricordi e dalle considerazioni di chi partecipò all’evento, svoltosi al Teatro Rossini. Ed è quel pubblico, in un racconto corale, a parlarci del testimone e di una scuola libera e coraggiosa.
Alle 18.30 sarà la volta di Orizzonti mediterranei di Maria Grazia Lo Cicero e Pina Mandolfo, una storia di migrazioni e di violenze raccontata attraverso interviste e immagini di repertorio che danno voce agli ultimi del mondo. Le speranze e le sofferenze di persone i cui diritti sono nulli e che tra le violenze subite dalle donne, i viaggi in condizioni disperate e l’Europa come terra promessa, si lasciano alle spalle tutti gli affetti per iniziare una vita incerta, nella speranza di un futuro dignitoso per sé e per le proprie famiglie. Il tutto impreziosito dalle musiche del Quartetto Areasud.
Il culmine della giornata si avrà alle 21.30 con la proiezione del documentario Roma, Napoli, Venezia…in un crescendo rossiniano, presentato dalla regista stessa, la grande Lina Job Wertmüller, che ha realizzato questo progetto grazie alla sinergia tra Rai Strategie Tecnologiche e Eutelsat, per sperimentare nuove frontiere dell’immagine con la definizione straordinaria dell’Ultra HD 4K, utilizzato per la prima volta dallo standard televisivo. Lo spettatore potrà così apprezzare al meglio le bellezze artistiche e culturali delle città italiane del titolo, arricchite da riproduzioni di quadri d’epoca, mentre seguirà le vicende della vita di un pesarese illustre, Gioachino Rossini, interpretato per l’occasione da un Elio (frontman di Elio e le Storie Tese) nelle inediti vesti di attore, affiancato per l’occasione da Giuliana De Sio, nei panni della moglie del compositore.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rassegna stampa 2016

  • 3 agosto 2016
  • 3 agosto 2016
  • 3 agosto 2016
  • 18 luglio 2016
  • 18 luglio 2016
  • 18 luglio 2016
Tutta la Rassegna stampa 2016

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival
)
Designed by Humpty-Dumpty