Babusya

Babusya

Una signora di 80 anni ha lavorato instancabilmente tutta la vita per crescere i figli e i nipoti e garantire loro tutto ciò di cui avevano bisogno. Un giorno decide di vendere la casa, lasciare tutto il suo denaro ai nipoti e stabilirsi dalla figlia, che però muore inaspettatamente lasciandola sola, debole e vulnerabile. E così la nonnina, in cerca di sostegno, intraprende un percorso che le farà incrociare la strada di uomini d’affari, rifugiati, giornalisti, nuovi ricchi, contadini ed emarginati: un vitale ritratto della società russa di oggi.

Lidiya Bobrova - Biografia
Nata nella Siberia orientale il 13 giugno 1952, Lidiya Bobrova si diploma in Storia alla Leningrad University nel 1975. Rifiutandosi di sostenere il sistema, abbandona l’insegnamento per studiare sceneggiatura a Mosca sotto la direzione di Evgueni Gabrilovitch. La sua sceneggiatura di diploma, Hey, You Geese!, che riflette lo stile di vita dei cittadini sovietici, ormai lontanissimo dall’ideologia ufficiale, viene rifiutata, e la Bobrova decide di entrare al Lenfilm Studio. Ma i suoi copioni vengono sistematicamente respinti, sempre per le stesse ragioni. Con l’avvento della Perestrojka, le sue sceneggiature vengono finalmente accettate e prodotte dallo Studio of Experimental Films del Lenfilm. Con Granny ha vinto, tra gli altri, il premio speciale della giuria e il premio ecumenico al Festival di Karlovy Vary nel 2003.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)