Cinema Russo Contemporaneo

Cinema Russo Contemporaneo

Per sapere tutto sui documentari russi in programma quest’anno vi ricordiamo che la Mostra nel 2010 ha pubblicato con Marsilio il volume Cinema russo contemporaneo con scritti di: Viktorija Belopol’skaja, Tom Birchenough, Nicola Falcinella, Antonio Geusa, Anna Kovalova, Ksenija Leont’eva, Giulia Marcucci, Olaf Möller, Stephen M. Norris, Andrej Plachov, Lena Plachova, Kirill Razlogov, Olga Šiško, Alena Shumakova, Giovanni Spagnoletti, Vittorio Strada, Michail Trofimenkov, Davide Vannucci, Barbara Wurm.
Nel 1980 la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro organizzava la maggiore retrospettiva italiana del cinema sovietico: era l’epoca in cui si andava conoscendo l’opera di Andrej Tarkovskij o il talento di registi emergenti come Nikita Michalkov.
Oggi, dopo i turbolenti anni novanta quando si è consumata la storica transizione alla Federazione russa e la morte del socialismo reale, in una situazione politica del tutto mutata, si assiste a una piena rinascita del cinema russo che si è affermato nei maggiori festival internazionali con opere come Il ritorno (2003) di Andrej Zvjagincev, Kak ja provel etim letom (t.l.: Come ho trascorso l’estate, 2010) di Aleksej Popogrebskij, Playing the Victim (2006) di Kirill Serebrennikov, Bumažnyj soldat (t.l.: Il soldato di carta, 2008) di Aleksej German jr.
Il presente volume, il primo in Italia sull’argomento, analizza il passaggio dal cinema sovietico a quello russo che, a partire da una grande tradizione, ha finalmente superato un momento di appannamento produttivo e artistico. In questo cinema del terzo millennio dove forte e trainante è il ruolo delle donne registe, pochi sono i segni distintivi: molti film sono ambientati in provincia, lontani da Mosca o Pietroburgo, e popolati da nuovi ricchi, mafiosi o poliziotti corrotti; in essi alberga un sentimento quasi bucolico, colto talvolta con sguardo ironico o documentario nei confronti di una realtà difficile e complessa, ma anche, in filigrana, l’incubo della guerra e, sullo sfondo, una Russia ancora rurale, legata ancora a un passato atavico e religioso.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)