DOPOFESTIVAL: per squarciare la banalità dell’immagine

DOPOFESTIVAL: per squarciare la banalità dell'immagine

Artisti situazionisti, performer e… le mille parole con cui viene raccontata Napoli
Per squarciare la banalità dell’immagine
Proseguono le serate del Dopofestival, con i film selezionati assieme al Festival parigino Signes de nuit, una realtà ormai consolidata, diretta da Dieter Wieczorek, che propone, in Francia come altrove nel mondo, il suo cinema indipendente che “si propone di resistere alla minaccia di un impoverimento culturale confermando un’affermazione gioiosa delle differenze”.
Domani sera, venerdì, invece, a concludere il programma che si svolge a Palazzo Gradari, è la volta di cinque artisti molto differenti tra di loro: Stefano Argentero, che con i suoi pupazzi di plastilina mette in scena un mondo fantastico e colorato, ma al contempo estremamente realistico; Christian Rainer, artista attualmente residente a Bologna, performer musicista, autore, in questa occasione, di un videoclip ispirato al romanzo omonimo di Gianluca Di Dio. Sempre a Bologna, ma spostandosi frequentemente ad Annecy (dove tiene un corso di video arte), risiede anche Marc Giloux, artista situazionista, autore di brevi e fulminanti autoritratti che squarciano la banalità dell’immagine rielaborando il senso di quello che ormai sempre più frequentemente vediamo sulla rete. Sonia Brunelli e Leila Gharib, dal 2008, sono invece Barockthegreat, musiciste, danzatrici e performer, che nei loro video e nelle loro installazioni, mostrano una fisicità legata al suono, della quale l’immagine filmata si rende interprete. Ed infine verranno presentati due lavori di Bianco-Valente, coppia di artisti partenopea, che mostreranno Complementare e Sulla pelle, il primo un racconto sulla relazione tra due persone e alla loro relazione con quello che sta intorno, il secondo dedicato alle mille parole con le quali viene raccontata Napoli, trascritte su un foglio di carta che lentamente diventa completamente nero.
Una selezione molto varia, che testimonia dell’esistenza di un panorama artistico in Italia estremamente variegato e ricco, e sul quale molto spesso, per pigrizia e mancanza di curiosità, non porgiamo il nostro sguardo.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)