Due road movie per il Concorso di oggi: Liar’s Dice di Geethu Mohandas e Raíz/Root di Matís Rojas Valencia

Due road movie per il Concorso di oggi: Liar’s Dice di Geethu Mohandas e Raíz/Root di Matís Rojas Valencia

Pesaro, 25 giugno. La terza giornata della 50. Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro oggi ha visto la presentazione di due film del Concorso Pesaro Nuovo Cinema: l’indiano Liar’s Dice di Geethu Mohandas e il cileno Raíz/Root di Matías Rojas Valencia. Il concorso è costituito da sette opere provenienti da tutto il mondo e realizzate da registi giovani, generalmente alla loro prima o seconda regia. Il Premio Lino Micciché al vincitore sarà assegnato da una giuria composta dall’attrice Maria De Medeiros, dalla sceneggiatrice Francesca Marciano, dal regista Daniele Vicari e dal critico e giornalista Silvio Danese.

Geetu Mohandas, celebrità in India grazie alla sua rinomata attività d’attrice, passa dietro alla macchina da presa per la prima volta nel 2009, quando fonda insieme al marito una propria compagnia di produzione e realizza un cortometraggio d’animazione, vincitore di numerosi premi internazionali. Liar’s Dice è invece il suo esordio nel lungometraggio ed è stato selezionato anche all’ultimo Sundance Film Festival.

Dopo cinque mesi senza aver più notizie dal marito, Kamala (interpretata dalla straordinaria Geetanjali Thapa) parte con la propria figlia di tre anni in cerca dell’uomo. Sulla strada che le porterà dal loro villaggio montano alla città di Nuova Delhi incontreranno un disertore dell’esercito che, mosso dalla loro storia e consapevole dei pericoli che dovranno affrontare, decide di accompagnarle. Il rapporto tra i tre si evolverà gradualmente e andranno a formare un particolar e nucleo familiare, per un road movie atipico che fa emergere problematiche politiche e sociali dell’India contemporanea.

Il Concorso di quest’anno rivela la sua predilezione per i film “sulla strada” anche con il cileno Raíz/Root, presentato a Pesaro dal regista stesso, Matías Rojas Valencia, che condivide con il film indiano la struttura narrativa. Valencia, dopo essersi laureato a Santiago del Cile, ha esordito nel 2008 realizzando cortometraggi, documentari e opere di video arte. Raiz/Root rappresenta il suo debutto nel lungometraggio ed è già apprezzato in vari festival, ma Valencia è già al lavoro sulla sua seconda opera che si intitolerà In the Shade of the Trees.

La protagonista è la giovane Amalia, cilena di origine tedesca con un rapporto complicato con la madre, dietro al quale nasconde una storia d’abusi domestici. La ragazza decide un giorno di partire insieme al figlioletto delle sua defunta domestica per trovare il padre. Il viaggio e la ricerca diventano mezzi attraverso i quali raccontare un storia di formazione, nel quale il paesaggio è testimone silenzioso e avvolgente.

Domani giovedì 26 è prevista la proiezione del penultimo film del Concorso che sarà presentato in Piazza del Popolo alle 21,45, si tratta della co-produzione turco-italiana Cennetten Kovulmak/The Fall from Heaven che sarà presentato dal regista Ferit Karahan e dal montatore Marco Spoletini.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rassegna stampa 2016

  • 3 agosto 2016
  • 3 agosto 2016
  • 3 agosto 2016
  • 18 luglio 2016
  • 18 luglio 2016
  • 18 luglio 2016
Tutta la Rassegna stampa 2016

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival
)
Designed by Humpty-Dumpty