Il Gobbo

Il Gobbo

Nell’ultima fase della guerra, un giovane della periferia romana, Alvaro, soprannominato “il Gobbo”, è diventato famoso compiendo una serie di attentati contro i tedeschi e i fascisti. Suo personale e accanito avversario è il commissario della polizia fascista, Poletti. Per vendicarsi di lui, Alvaro non esita a usare la violenza sulla sua giovane figlia Ninetta. Da quel momento il destino accomuna le sorti di entrambi. Alvaro viene ferito dai tedeschi; si rifugia in casa di Ninetta e la ragazza, innamoratasi nonostante tutto del fuorilegge, lo nasconde, sfidando il pericolo di una rappresaglia. Lo stesso commissario Poletti, che ha crudelmente infierito sui compagni di lotta di Alvaro, non tarda a cadere in un tranello e viene ucciso dal “Gobbo”. L’arrivo delle truppe alleate nella capitale sembra metter fine alla catena di vendette e violenze. Alvaro, accortosi di essersi innamorato di Ninetta, propone alla ragazza di sposarlo, ma lei che ormai ha toccato il fondo della degradazione diventando una donna di malaffare, lo respinge. Anche se la guerra è finita, Alvaro non desiste dalle sue sanguinose imprese. Spesso rapina “i borsari neri” e gli speculatori distribuendo il ricavato delle sue aggressioni ai poveri e agli orfani. Braccato sempre più dalla polizia, il fuorilegge tenta ancora una volta di uscire dal cerchio che si è stretto intorno a lui e ancora una volta gli è accanto Ninetta, la ragazza che egli, pur amando, ha votata a un tragico destino. Dopo una notte di angosciosa attesa, quando sembra che la salvezza sia ormai a portata di mano, Alvaro e Ninetta cadono uccisi in una sparatoria.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)