Il silenzio, la fede e la ricerca di un padre: Tehilim

IL SILENZIO, LA FEDE E LA RICERCA DI UN PADRE
IERI SERA CON TEHILIM DI RAPHAËL NADJARI SI È FINALMENTE INAUGURATO IL CINEMA IN PIAZZA…

Giovedì, 25 giugno. Dopo alcuni giorni di pioggia, a Pesaro è tornato a splendere il sole e si è potuto finalmente inaugurare ieri sera l’atteso Cinema in Piazza. Con un’anteprima assoluta per l’Italia: Tehilim di Raphaël Nadjari, a chiusura dello speciale omaggio che il festival di Pesaro ha tributato al regista francese con un focus sulla sua produzione in Israele.

Tehilim (alla lettera “I salmi”), presentato in concorso al 60mo Festival di Cannes, racconta la storia del 17enne Menachem alle prese con la quotidianità di una vita tranquilla e ordinaria nella Gerusalemme di oggi finché una mattina l’auto guidata dal padre su cui Menachem e il fratellino stanno viaggiando per andare a scuola ha un incidente. Menachem, ancora stordito, corre in cerca di aiuto per il fratello e il padre rimasti feriti nello scontro. Ma all’arrivo dei soccorsi l’uomo è misteriosamente scomparso mentre il bambino viene trasferito in ospedale per le lievi contusioni riportate. A differenza dei componenti adulti della famiglia che reagiscono all’accaduto trovando rifugio nel silenzio e nella fede, Menachem e il fratellino si mettono alla ricerca del padre.

Un viaggio quasi antropologico all’interno di un microcosmo familiare in cui la tragedia attua dei cambiamenti inesorabili come sostiene anche lo stesso regista, presente ieri sera alla proiezione in Piazza: “La scomparsa di un uomo mette a soqquadro le vite di coloro che gli sono legati e li costringe a reinventare se stessi. È come se Dio ci avesse abbandonati, rivelando la nostra vulnerabilità”.

Raphaël Nadjari è un regista ebreo francese che da un decennio conduce un percorso personale e prolifico tra New York, Tel Aviv e Gerusalemme. Esplorando attraverso dinamiche per lo più familiari i meandri più intimi delle innumerevoli e contraddittorie anime del mondo ebraico rappresenta un “eroico” esempio di tolleranza e rispetto che prende le distanze dai trend del momento preferendo lanciare uno sguardo sincero e personale sui temi della solitudine, della rassegnazione e del fondamentalismo.
 


Documenti allegati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)