LA DONNA SENZA NOME E’ UNA DOG LADY

Pesaro 23 giugno. Per il Concorso Pesaro Nuovo Cinema dell’edizione 50+1 della Mostra è stato presentato oggi La mujer de los perros (Dog Lady), film argentino codiretto da Laura Citarella e Verónica Llinás. Citarella è tra le fondatrice della casa di produzione El Pampero Cine qui al suo secondo lungometraggio dopo Ostende, presentato anche a Roma. Verónica Llinás è invece un’attrice conosciutissima in Argentina soprattutto per i suoi lavori teatrali, avendo collaborato con alcuni degli interpreti più importanti degli ultimi decenni. Versatile, capace di passare dal dramma alla commedia, come dimostra la sua partecipazione al gruppo comico Gambas al Ajillo, con Dog Lady esordisce alla regia ed è l’indiscussa protagonista della pellicola. Il film è infatti incentrato su una donna senza nome che vive alla periferia di Buenos Aires, dove finiscono le case e iniziano le Pampas. Vive isolata dalla società civile, ma in compagnia di un branco di cani dei quali si prende cura. Il film la segue nel corso di un anno scandendo il passare delle stagioni, facendo emergere come la sua dimensione non sia quella degli uomini - tra i quali si avventura solo in caso di necessità -quanto quella della natura, dove sembra essersi adattata fin quasi a identificarsi con gli animali che le stanno intorno. La naturalezza che emerge dal rapporto tra i cani e la donna e la quieta contemplazione della natura che li circonda rende Dog Lady molto più di un racconto sulla solitudine umana e l’emarginazione sociale. Emerge infatti un complesso e affascinante ritratto al femminile che sfugge alle convenzioni narrative seguendo il ritmo e i suoni delle stagioni.


In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)