Las películas de mi padre

Las películas de mi padre

Il padre è morto. La figlia non ricorda niente. Ma quando vede i film realizzati da suo padre prima che lei nascesse, i dubbi sulla famiglia, specialmente sulla madre sconosciuta, iniziano a turbarla. Per tentare risolvere il mistero cerca le persone che hanno lavorato con suo padre.

Il film racconta l’incubo che ho passato anni fa quando ho scoperto che mancavano alcuni negativi dei miei cortometraggi. Ho iniziato un’investigazione poliziesca per ritrovarli, dimostrare che erano miei, e depositarli alla Filmoteca Española. Questo fatto mi ha portato a capire l’inesorabile deterioramento del patrimonio cinematografico, il disinteresse delle istituzioni e il dominio della burocrazia.
Augusto M. Torres

Augusto Martínez Torres (1942, Madrid), scrittore, critico, teorico, produttore, regista, sceneggiatore, ritorna a Pesaro dopo aver presentato il suo primo film, La mano de madera, nel 1968. Negli anni ‘70 dopo aver lavorato con Glauber Rocha in Cabezas Cortadas, inizia a realizzare e produrre cortometraggi. Nel 1979 produce il film di culto di Iván Zulueta, Arrebato.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)