LOS AÑOS AZULES

LOS AÑOS AZULES

Dopo aver raccolto una serie di premi in Messico - a Guadalajara, a Guanajuato, a Monterrey - e aver girato il mondo, approda alla Mostra l’opera prima di Sofía Gómez-Córdova che rispetta l’unità di luogo essendo ambientata unicamente in una vecchia casa nel centro storico di Guadalajara mentre, con i suoi cinque giovani personaggi che vi abitano, più una nuova arrivata, moltiplica le trame e i punti di vista. L’azzurro è attribuito agli anni, fra i venti e i trenta, in cui si dice che si definisca la vita delle persone, mentre l’unica certezza è che il tetto sta per crollare e il gatto Schrödinger osserva il tutto con aria di chi la sa molto lunga.

Sofía Gómez-Córdova (Messico 1983) si è laureata in arti audiovisive alla Universidad de Guadalajara, e lavora come montatrice, sceneggiatrice e regista all’interno di un collettivo di artisti e produttori che aspira a movimentare l’industria audiovisiva messicana. Ha montato numerosi cortometraggi e i documentari La hora de la siesta e Retratos de una búsqueda, mentre ha contribuito alla sceneggiatura di Somos Mari Pepa di Samuel Kishi. Dopo aver diretto cinque corti, esordisce nel lungometraggio con Los años azules, che ha anche co-sceneggiato.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)