Mami te amo

MAMMA TI VOGLIO TANTO SOMIGLIARE, ANCHE SE MI LASCI DA SOLA…
ESORDIRE IN CILE, CON UN FILM TUTTO AL FEMMINILE

Pesaro 26 giugno 2008. Protagonista della sezione Cine en construcciòn, il cinema dell’America Latina approda anche nel concorso del Festival di Pesaro: Mami te amo è l’opera prima della giovane cineasta cilena Elisa Eliash, e – spiega la regista – “deriva dalla volontà di esordire con pochi mezzi, mettendo da parte le certezze per puntare sulla ricerca”.

Film tutto al femminile (come molti dei titoli visti quest’anno alla Mostra), con una ragazzina impegnata nel gioco macabro di somigliare alla mamma, una donna quasi cieca che ogni giorno la lascia da sola. Nessun intento metaforico, nel difetto di vista della madre: che invece ha dato all’autrice l’occasione “di sperimentare il linguaggio cinematografico, con soluzioni stilistiche e figurative inconsuete”.

Lo sguardo è quello della bambina: “per certi versi inquietante, ma tenace proprio come me”, spiega la regista (appena ventiquattrenne), che con questo film si è diplomata alla Escuela de Cine de Chile: “Di solito il rapporto madre-figli, al cinema, è descritto in modo melenso: io ho voluto evitare il sentimentalismo, e raccontare questa storia con un certo distacco”.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)