PROGRAMMA MOSTRA INTERNAZIONALE

PROGRAMMA MOSTRA INTERNAZIONALE

CINEMA ARGENTINO CONTEMPORANEO - RETROSPETTIVA LEONARDO FAVIO
La 42a edizione del Pesaro Film Festival si occuperà del cinema argentino del terzo millennio, in collaborazione con Incaa (Instituto Nacional de Cine y Artes Audiovisuales) e Ambasciata d’Argentina, con una ventina di programmi tra lungometraggi, mediometraggi e cortometraggi degli ultimi cinque anni. Sarà l’occasione per effettuare una panoramica su un’importante cinematografia che nonostante la crisi economica sta vivendo uno straordinario momento creativo come dimostra l’accoglienza internazionale. Verranno a Pesaro oltre ad autori consolidati, grandi speranze e registi emergenti. Non solo la fiction sarà protagonista del Festival che si occuperà anche di documentari sull’attuale situazione politica e sociale.
A corredo dell’ampia sezione sul cinema argentino contemporaneo, la Mostra presenterà la retrospettiva completa dell’opera di Leonardo Favio, uno dei più significativi registi della generazione espressasi negli Anni ’60 nonché uno dei più famosi cantanti, a cui tutti i più giovani filmmaker guardano con ammirazione. Nato il 28 maggio del 1938 a Luján de Cuyo (Mendoza), Favio è stato attore in diversi film di Leopoldo Torre Nilsson e ha partecipato in maniera informale al movimento dei ‘cortisti’ con El amigo (1960). Nel 1965 ha realizzato il primo lungometraggio Crónica de un niño solo. Successivamente ha diretto Éste es el romance del Aniceto y la Francisca, de cómo quedó trunco, comenzó la tristeza... y unas pocas cosas más (1967), El dependiente (1968), Juan Moreira (1973), Nazareno Cruz y el lobo (1974), Soñar, soñar (1976), Gatica, el mono (1993) e la miniserie tv Perón, sinfonía de un sentimiento (1994-2000). In questi mesi sta girando la versione musicale tratta dal suo lungometraggio Éste es el romance del Aniceto...
A corredo delle proiezioni verrà allestita a Palazzo Gradari una mostra fotografica di Valerio Bispuri dal titolo “Argentina si parte...” con 30 istantanee che attraversano l’Argentina contemporanea.
Un ampio volume di documentazione edito da Marsilio dedicato al cinema argentino contemporaneo e all’opera di Leonardo Favio accompagnerà la retrospettiva che si concluderà la mattina del 30 giugno con una tavola rotonda alla presenza di autori, critici e studiosi.


CINEMA IN PIAZZA
Otto proiezioni serali a “cielo aperto” nella piazza principale di Pesaro. I film saranno in anteprima nazionale e coniugheranno la qualità, secondo la tradizione pesarese, con la capacità di rivolgersi ad un vasto pubblico. Dopo il successo delle scorse edizioni continuerà il coinvolgimento degli spettatori che premieranno il miglior film, assegnando il “Premio del pubblico”.


CONCORSO PESARO NUOVO CINEMA-PREMIO LINO MICCICHÈ
Continua, dopo il successo degli scorsi anni, la nuova sezione a concorso (5.000,00 Euro al vincitore) che offrirà una selezione di film provenienti da tutto il mondo sempre all’insegna del nuovo cinema. Il premio è dedicato alla memoria del fondatore del festival Lino Miccichè. Inoltre, in collaborazione con Musicfeel (www.musicfeel.com) dei compositori Stefano Cretarola & Marco Fedele, al vincitore verrà offerta la realizzazione delle musiche originali per il prossimo film.


20° EVENTO SPECIALE: CINEMA ITALIANO DEL TERZO MILLENNIO
A cura di Vito Zagarrio, il 20esimo Evento Speciale, in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, sarà dedicato ad un’imponente mappatura (più di 50 titoli) degli esordienti nel recente cinema italiano. Una cinematografia contemporanea, quella degli ultimi cinque anni, spesso bistrattata ma che grazie ad uno sguardo d’insieme e organico dimostra una forza e una vitalità poco conosciuta. Accanto ad autori già consolidati come Paolo Sorrentino, Vincenzo Marra, Daniele Gaglianone, Genovese e Miniero, Daniele Vicari, Eros Puglielli, Saverio Costanzo, Alex Infascelli, Alessandro Piva, la retrospettiva vuole segnalare i lavori di tanti registi che ancora non hanno trovato una giusta dimensione critica. Un po’ di nomi sparsi a titolo esclusivamente esemplificativo: Francesco Munzi, Fausto Paravidino, Paolo Franchi, Salvatore Mereu, Costanza Quatriglio, Marco Simon Puccioni, Alessandro Valori, Carlo Luglio, Francesco Patierno, Vittorio Moroni, Stefano Mordini, Pietro Reggiani, Roberto Dordit, Stefano Pasetto, David Ballerini.
Una verifica sullo stato attuale della nostra cinematografia accompagnata da incontri quotidiani con gli autori di tutti i film proposti, da una tavola rotonda conclusiva e da un volume di studio edito presso Marsilio che illustrerà attraverso i saggi di autorevoli critici e storici del cinema (tra gli altri, Franco Montini, Gianni Canova, Mario Sesti, Callisto Cosulich, Antonio Costa, Paolo D’Agostini, Roberto Nepoti, Jean A. Gili, Alain Bichon, Robert Sklar) i vari aspetti e temi del nuovo cinema italiano.


PERE PORTABELLA
Tra gli omaggi e le retrospettive del Festival è prevista, in collaborazione con Instituto Cervantes di Roma e Institut Ramon Llull di Barcellona, la personale ad uno dei principali registi spagnoli, Pere Portabella che nella sua lunga carriera di cineasta ha anche prodotto alcuni film fondamentali nella storia di quel paese, da El cochecito di Marco Ferreri a Viridiana di Luis Buñuel a Los golfos di Carlos Saura a Tren de sombras di José Luis Guerin.


FOCUS ON: DOCUMENTARI STATUNITENSI
Per coprire un’altra delle tradizionali aree esplorate dal Festival, il cinema d’avanguardia e sperimentale, ecco la proposta di una serie di lavori di non fiction provenienti dagli Stati Uniti che documentano le nuove tendenze di un settore sempre più in espansione.


ENRICO MATTEI: IL CENTENARIO DELLA NASCITA
A un secolo dalla nascita, il Festival dedica alla figura di Enrico Mattei, un grande figlio delle terre pesaresi, un ricordo con due lavori dello svizzero Gilbert Bovay prodotti dall’Eni (che collabora all’Evento), e una tavola rotonda sull’attività pionieristica che Mattei stesso ha svolto nel campo del documentario industriale e sociale.


EVENTI SPECIALI
Negli “Eventi Speciali” ritornano le ultime prove di alcuni cineasti che hanno fatto la storia del Festival di Pesaro (Chantal Akerman, Lucian Pintilie, Chris Petit) oltre all’opera collettiva prodotta dalla viennese Sixpack, Mozart-Minute, con cui l’avanguardia austriaca e non, rende omaggio al 250° anniversario della nascita di Mozart.


SPAZIOVIDEO
All’interno dello spaziovideo verranno presentati i lavori delle sezioni Proposte Video e Documentando, selezionati tra quelli che ogni anno giungono spontaneamente alla Mostra e quelli di autori interessati al percorso di ricerca e dibattito sull’immagine elettronica - nella sua forma sperimentale e di basso costo - che il festival promuove con incontri e dibattiti. Affiancheranno le “Nuove Proposte Video”, due omaggi ad Andrea Caccia e Antonello Matarazzo che rappresentano la continuazione di un’indagine sui videomaker italiani più giovani ormai in atto a Pesaro da diversi anni. Caccia ci offre un percorso personale all’interno del documentario difforme dall’omologazione comunicativa imperante negli ultimi anni in questo genere; mentre Matarazzo procede nel segno della cifra pittorica, lavorando sull’interazione con la musica e il morphing delle immagini come del senso.


PESARO A ROMA
All’interno della manifestazione “I grandi festival” nell’arena di Piazza Vittorio a Roma, per il terzo anno consecutivo si terrà “Pesaro a Roma” (dal 5 al 10 luglio 2006) in cui verrà presentata una selezione esaustiva delle varie sezioni del Festival. In collaborazione con AGIS e ANEC verranno organizzati alcuni eventi speciali con i registi e gli attori dei film.


CONVEGNO AFIC
La Mostra, il 1 luglio, ospiterà il convegno annuale dell’Associazione Festival Italiani di Cinema (Afic) incentrato sul ruolo culturale dei festival tra esperienze europee e italiane. Con l’intervento degli analisti di Media Plus rispetto ai programmi di sostegno europei, un rappresentante di Media, uno degli Enti Locali, uno della Conferenza Stato Regioni, un intervento del Direttore Generale per il Cinema e una relazione sulla querelle tra Stato e Regioni rispetto alle competenze in materia di cinema.


Documenti allegati

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)