Prostye veschi

Prostye veschi

Sergey Maslov è un anestesista malpagato. E’ logorato dalla sua insopportabile convivenza con un autista georgiano e un’anziana donna malata e, come se non bastasse, improvvisamente deve vedersela anche con la figlia che sta andando via di casa. L’unica ragione di serenità è lo stipendio che guadagna per prendersi cura, privatamente, di un attore non più giovane, che però inizia a sovraccaricarlo con i suoi capricci senili. Sopraffatto dal lavoro e dalla preoccupazioni, Maslov impiega un po’ di tempo per capire il significato dell’”insostenibile leggerezza dell’essere”.

Aleksey Popogrebsky - Biografia
Aleksey Popogrebsky è nato a Mosca nel 1972 in una famiglia di sceneggiatori. Laureato in psicologia all’Università Statale di Mosca, nel 1994 ha unito le forze con il suo amico Boris Khlebnikov, con cui ha realizzato alcuni cortometraggi e poi l’esordio nel lungometraggio con Roads to Koktebel (2003), prodotto da Roman Borisevich.
Proiettato in diversi festival tra cui Cannes e la Berlinale (nella sezione Forum), ha ricevuto numerosi riconoscimenti e ha creato i presupposti per la nascita della società di produzione indipendente Koktebel, fondata proprio con Borisevich e Khlebnikov. Da allora Popogrebsky ha diretto Simple Things nel 2007 e How I Ended this Summer nel 2010,
presentato in concorso alla Berlinale, dove i due attori protagonisti Grigory Dobrygin e Sergey Puskepalis hanno ottenuto l’Orso d’Argento per la migliore interpretazione e Pavel Kostomarov quello per la migliore direzione della fotografia.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)