Roads to Koktebel

Roads to Koktebel

Appena rimasto vedovo e senza lavoro, un ingegnere lascia Mosca con il figlio undicenne per raggiungere la casa della sorella a Koktebel, sul Mar Nero. Ma sono senza denaro e mezzi di trasporto, e percorrono le immense lande russe in balìa della sorte. Il padre è contento di andare a piedi, fermandosi di tanto in tanto per guadagnare un po’ di soldi con qualche lavoretto, mentre il figlio non vede l’ora di raggiungere la costa e vedere gli alianti librarsi nel cielo. Per il padre, il viaggio è un tentativo di recuperare l’autostima, rimettere insieme i pezzi della sua vita e riconquistare la fiducia del figlio. Per il ragazzo, l’agognata città sulla costa rappresenta il simbolo di una nuova vita all’insegna dell’indipendenza. Insieme superano molti ostacoli, ma l’ultimo incontro li divide. Il padre infatti si innamora, ricambiato, della bella dottoressa che ha curato le sue ferite dopo una colluttazione, e non vuole più continuare il viaggio. Il ragazzo, che vive la donna come un’intrusa nell’unico rapporto affettivo che ha, decide di continuare da solo.

Boris Khlebnikov - Biografia
Sceneggiatore e regista, Boris Khlebnikov, nato a Mosca nel 1972, si è iscritto alla facoltà di biologia dell’Università di Mosca, ma ha ben presto abbandonato gli studi scientifici per laurearsi in sceneggiatura e critica del cinema al VGIK. Ancora studente, ha realizzato il documentario Passing By (1994) insieme ad Aleksey Popogrebsky, con il quale ha co-diretto anche il suo film d’esordio Roads to Koktebel, presentato ai festival di Mosca, Karlovy Vary e alla Semaine de la Critique di Cannes. Dopo questo film di grande successo Khlebnikov ha fondato, insieme ad Aleksey Popgrebsky e al produttore Roman Borisevich, la celebre società di
produzione Koktebel. Free Floating, presentato nella sezione Orizzonti della Mostra di Venezia, è il primo film che ha diretto da solo, seguito da Help Gone Mad, presentato al Forum della Berlinale, e dalla regia dell’episodio “Vergogna” di Cotti d’amore.

Aleksey Popogrebsky - Biografia
Aleksey Popogrebsky è nato a Mosca nel 1972 in una famiglia di sceneggiatori. Laureato in psicologia all’Università Statale di Mosca, nel 1994 ha unito le forze con il suo amico Boris Khlebnikov, con cui ha realizzato alcuni cortometraggi e poi l’esordio nel lungometraggio con Roads to Koktebel (2003), prodotto da Roman Borisevich. Proiettato in diversi festival tra cui Cannes e la Berlinale (nella sezione Forum), ha rice-
vuto numerosi riconoscimenti e ha creato i presupposti per la nascita della società di produzione indipendente Koktebel, fondata proprio con Borisevich e Khlebnikov. Da allora Popogrebsky ha diretto Simple Things nel 2007 e How I Ended this Summer nel 2010, presentato in concorso alla Berlinale, dove i due attori protagonisti Grigory Dobrygin e Sergey Puskepalis hanno ottenuto l’Orso d’Argento per la migliore interpretazione e Pavel Kostomarov quello per la migliore direzione della fotografia.

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)