The Last Communist

CHIN PENG, L’ULTIMO COMUNISTA MALESE

Pesaro 26 giugno. Musical, road-movie, documentario: The Last Communist è tutto questo, e molto di più. Il più scomodo cineasta malese, Amir Muhammad, l’ha diretto mettendosi sulle tracce di Chin Peng, storico leader del Partito Comunista Malese, che ha ottantaquattro anni e vive esiliato in Tailandia

Nel film, questa figura rimossa dalla scena politica e culturale del Paese non si vede mai: né ci si affida ad immagini e interviste di repertorio. La sfida di Muhammad (protagonista quest’anno alla Mostra di Pesaro di una retrospettiva completa) è raccontarlo attraverso i luoghi che l’hanno visto nascere, crescere, agire: nessuna concessione agli stereotipi del classico documentario televisivo, e un uso liberissimo dei generi popolari. A cominciare dal musical, con numeri e siparietti (filologicamente ispirati alla propaganda d’epoca) che aprono nel film squarci kitsch e grotteschi.

Girato due anni fa, “È stato il primo film che ho presentato alla commissione censura, che – per la prima volta nella storia del cinema malese – lo ha bandito”, spiega il regista, al quale il Festival di Pesaro dedica la retrospettiva completa dei suoi lavori. “Mostrarlo in pubblico è un reato, ed è vietato anche solo possederne una copia in dvd. Ma il film ha avuto lo stesso uno straordinario successo: merito della pirateria, che il punto d’incontro tra Comunismo e Capitalismo”.

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)