TIŠE!

TIŠE!

Come se la macchina da presa fosse invisibile, Kosakovskij riprende scene di vita quotidia- na dalla finestra del suo appartamento focalizzandosi su una via con una buca. Il risultato è un originale punto di vista sulla vita quotidiana di una strada di San Pietroburgo, mostrata nei suoi dettagli più disparati e trasformata in una sorta di rappresentazione teatrale della società russa con una profonda comprensione dell’aspetto fisico e metafisico dell’oggetto che si trova davanti alla cinepresa del regista. “Ho iniziato per caso a riprendere dalla fine- stra della mia stanza senza alcuna intenzione di fare un film”. (V. Kosakovskij)

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)