VIDEOARTE ISRAELIANA

VIDEOARTE ISRAELIANA

Uno dei settori creativi nei quali la ricerca artistica si è maggiormente sviluppata in Israele è senza dubbio quello della videoarte. Le più importanti biennali d’arte contemporanea internazionali ospitano costantemente artisti israeliani, il cui spirito espressivo è costantemente concentrato su alcuni argomenti centrali: le questioni geopolitiche del Medio Oriente, il conflito israelo-palestinese, i numerosi problemi della società israeliana, i rapporti interpersonali. Pur occupandosi, praticamente tutti, di tale nucleo contenutistico, gli artisti israeliani operano però in modo autonomo e utilizzando i media contemporanei in maniera personale, e spesso anticonvenzionale. Tra i nomi più noti a livello internazionale Yael Bartana, a cui la Mostra dedica un focus, Doron Solomons, e Guy Ben-Ner, quest’ultimo particolarmente concentrato sul tema della famiglia. (Maurizio De Bonis)

Boaz Arad & Miki Kratsman
21:40 (2002, 6’)

Yossi Attia & Itamar Rose
The State of Judeo-Arabia
(2007, 4’30”)

Yael Bartana
Summer Camp (2007, 12’)
A Declaration (2006, 7’)
Odds and Ends (2005, 4’)
Sirenís Song (2005, 4’)
When Adar Enters (2003, 7’)
Kings of the Hill (2003, 7’)

Guy Ben-Ner
Stealing Beauty (2007, 18’)

Ayelet Ben Porat
T.M.B. (2001, 4’30”)

Dana Levy
Hell Angels (2002, 3’30”)

Avi Mograbi
Detail 4 (2004, 5’)

Doron Solomons
Shopping Day (2006, 5’)
Father (2002, 13’) 

Post correlati

In questa sezione

FACEBOOK

TWITTER

Ultime News

Comunicati stampa

Rimaniamo in contatto

Resta aggiornato su tutte le iniziative del Pesaro Film Festival

SPONSOR

)