Programma
2024

21 Giugno
Mercoledì 21-06-2023
ore 17:30
Teatro Sperimentale - Sala Pasolini

Il mio film

Ioan Galea

STUDIU 1. DETALII

Romania 1986 , 4'49''

Lezioni di Storia #6 - Venti dell'Est. Cinema sperimentale al di là del Muro. Romania

L’autore ha una curiosa fissazione per il proprio autoritratto, che viene sottoposto a una paziente ma inesorabile decostruzione. Per prima cosa lo ingrandisce fotograficamente, poi l’immagine così ottenuta (o il negativo fotografico) è rifilmato in primo piano. L’azione viene ripetuta diverse volte fino a che l’autoritratto dell’artista perde del tutto la sua identità.

kinema ikon è il gruppo di arte sperimentale attivo da più lunga data in Romania, di fatto un laboratorio satellite multimediale della Scuola d’arte di Arad in Transilvania che nasce nel 1970 come cineclub, con il nome di Atelier 16. Il fondatore, George Sabau, era un professore di Estetica del liceo artistico di Arad: una gran parte
degli attuali membri del gruppo sono suoi ex studenti. Fra conferenze e proiezioni gravitavano attorno a questo nucleo creativo giovani artisti che praticavano un’ampia gamma tecniche e media, attraendo così l’attenzione del Ministero dell’Istruzione. Poiché le attività extracurriculari erano ufficialmente incoraggiate dallo Stato, sotto la guida di Sabau Atelier 16 ha ricevuto finanziamenti tali da farne una cooperativa di cinema ben attrezzata ed economicamente autosufficiente, quella che poi è diventata nota nel mondo come il collettivo kinema ikon, i cui membri rispettavano la loro missione girando brevi documentari per lo Stato per poi sfruttare metà della pellicola in 16mm che veniva loro fornita ai propri fini, ovvero realizzare i propri lavori sperimentali.
Il marchio stilistico di kinema ikon consiste nell’approccio interdisciplinare a un dato mezzo espressivo (che sia il cinema, il video, gli ipermedia) con gli strumenti specifici dei vari campi di attività dei singoli membri (artisti, scrittori, architetti, fotografi, musicisti, programmatori ecc.). L’approccio interdisciplinare è sempre stata una caratteristica di kinema ikon, anche perché gli affiliati provenivano da altri campi, le arti visive, l’architettura, la filologia, la musica e la fotografia, ma non il cinema; si adattavano al gioco creando film sperimentali che utilizzano il vocabolario e la grammatica di altri media. Si possono distinguere periodi di attività diversi nell’arco di esistenza del gruppo.
Durante la fase del cinema sperimentale (1970-1989) sono stati prodotti 62 film sperimentali e 62 documentari. I primi si allineavano alle pratiche occidentali quali astrazioni cinetiche, animazione grattata direttamente sul supporto fotochimico, cinema surrealista, forme non figurative dinamiche dipinte direttamente sulla striscia di pellicola, saggi visuali costruiti a partire da frammenti di realtà materiale e così via. Sotto il regime comunista queste opere erano considerate solo come “samizdat”. Nonostante fosse una presenza importante nella scena artistica romena dell’epoca, a kinema ikon è stato vietato partecipare a manifestazioni all’estero dalla polizia politica segreta. Nel 1990 kinema ikon è diventato parte integrante della Galeria de Art presso il Complexului Muzeal Arad come laboratorio multimediale.
Fra il 1994 e il 2004 è stato fra i maggiori promotori della videoarte in Romania, con installazioni interattive, CD-ROM e net.art realizzati sia individualmente sia come gruppo che venivano mostrati in esposizioni e festival in tutto il mondo. Nel 2003 kinema ikon è giunto a rappresentare la propria nazione nel Padiglione romeno alla Biennale d Venezia. Oltre cinquant’anni di vita grazie a un equilibrio ottimale fra progetti partecipativi, collaborativi o di gruppo e lavori individuali.  

Un programma di Federico Rossin

Nei paesi dell’Europa dell’Est, in piena guerra fredda, decine di cineasti hanno sfidato le autorità filo-sovietiche realizzando film sperimentali sovente in aperta rottura estetica, politica ed economica. Con questo nuovo capitolo delle “Lezioni di storia” pesaresi vogliamo far approdare il pubblico su di un continente ancora inesplorato, rimasto sommerso fino ad oggi. Una panoplia di film sorprendenti in dialettica aperta con il cinema d’autore internazionale, con il cinema commerciale dei paesi capitalisti, e con il realismo socialista d’oltrecortina. Tre esperienze nate grazie al finanziamento pubblico delle scuole di cinema durante gli anni del socialismo, ma tre esperienze di liberazione dalla propaganda e dagli stilemi del cinema commerciale tout court. 


TUTTE LE PROIEZIONI SONO GRATUITE


Film correlati
SIROCCO ET LE ROYAUME DES COURANTS D'AIR 17 Giugno
Lunedì 17-06-2024
ore 18:00
Cinema Astra
Benoît Chieux
Francia, Belgio 2023 , 76'
Mechanical Ballet 17 Giugno
Lunedì 17-06-2024
ore 15:30
Teatro Sperimentale - Sala Pasolini
David Parsons
Regno Unito 1975 , 9'
ANDIAMO A QUEL PAESE 16 Giugno
Domenica 16-06-2024
ore 17:45
Teatro Sperimentale - Sala Grande
Salvatore Ficarra, Valentino Picone
Italia 2014 , 90'

PFF60 14-22 06 2024
TUTTE LE PROIEZIONI
SONO GRATUITE